Quaderno AIM-MXM n. 39


PRESENTAZIONE
"Telemedicina: esperienze e progetti"


La Sanità rappresenta uno dei nodi critici su cui si misura la qualità di uno stato moderno.
La spesa sanitaria, secondo recenti analisi dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), tende a crescere in maniera stabile in tutti i Paesi dell’unione Europea, attestandosi su livelli pari all’8% del Prodotto Interno Lordo.

Al di fuori del contesto europeo, le cifre si fanno anche più rilevanti, negli Usa la spesa è passata nel corso dell’ultimo decennio dal 9 al 14% e si prevede che raggiungerà il 19% nel 2000.

In Italia, nel decennio 1982-1992 i costi di gestione delle strutture ospedaliere sono aumentati del 360%, passando da 14.000 a 50.000 miliardi, assorbendo il 50% del budget complessivo del Sistema Sanitario Nazionale.

I motivi di carattere strutturale che determinano un trend in ascesa della spesa, così come emergono da una ricerca condotta dal Ce.R.G.A.S dell’Università Bocconi, sono molteplici: - sul versante della domanda, l’aumento dell’età media della popolazione a seguito delle migliorate condizioni di vita, la comparsa di nuove patologie, le maggiori aspettative da parte degli assistiti in termini di qualità attesa dei servizi erogati dal sistema sanitario - sul versante dell’offerta, la crescente specializzazione all’interno della professione medica, l’aumento delle patologie curabili grazie ai progressi compiuti in campo scientifico e tecnico, l’emergere di nuove modalità assistenziali - sul piano della gestione, il permanere di sacche di scarsa professionalità e di inefficienze determinate anche dal ritardo nell’adozione di tecnologie adeguate per il trattamento e la trasmissione delle informazioni.

Il sistema sanitario cerca di rispondere a questa situazione agendo su due leve.
Da un lato si tenta di alimentare l’innovazione, la qualità, la produttività e l’efficacia dei servizi e delle prestazioni offerte, per venire incontro alle richieste dei pazienti.
Dall’altro si pone mano a iniziative di riorganizzazione delle strutture e all’adozione di modalità di controllo di gestione, al fine di ottimizzare l’utilizzo delle risorse per venire incontro all’impossibilità della finanza pubblica di sostenere il ritmo di incremento della spesa degli ultimi anni.

L’adozione delle tecnologie dell’informazione, delle reti e di applicazioni e servizi innovativi, costituisce un utile strumento a supporto di questi due obiettivi.

I progetti e le esperienze riportati nel Quaderno costituiscono un’utile traccia di quanto a livello internazionale e in Italia si sta facendo in questo ambito. MxM ritiene strategico l’utilizzo delle tecnologie e dei servizi di rete in campo sanitario, e ha deciso di costituire un osservatorio permanente che possa accompagnare il processo innovativo che le strutture sanitarie del nostro Paese stanno compiendo per rispondere a questa sfida.
In questo senso la proposta alla Regione Lombardia, e alle Aziende Sanitarie di Milano, è quello di lavorare assieme perché questa iniziativa possa contribuire allo sforzo comune di fornire un miglior servizio alla collettività, sfruttando tutte le potenzialità che la moderna società dell’informazione mette a disposizione.


Torna all'indice


Per maggiori informazioni, suggerimenti, segnalazioni scrivi a ReMida21