Quaderno AIM-MxM n. 38


PRESENTAZIONE
"Offerta di servizi multimediali interattivi in rete"


Ogni giorno siamo sottoposti ad una infinità di notizie, nella maggior parte dei casi provenienti da oltre oceano, sull'avvio di sperimentazioni o di presentazioni di nuovi servizi multimediali.
Le stesse previsioni di mercato dei vari segmenti in cui si compone il settore multimediale non sono sempre coincidenti e si differenziano in base alle varie suddivisioni e/o aggregazioni di prodotti/servizi che vengono considerati.
Tra l'altro, non tutti i casi presentati al pubblico mondiali, a volte anche in forme estremamente eclatanti, si sono poi trasformati in casi di successo, anzi numerosi sono i fallimenti e le uscite dal mercato.

Per sistemattizare le diffrenti stime e per evidenziare le principali esperienze esistenti a livello mondiale, MxM ha promosso il presente studio che si focalizza sull'offerta di servizi e prodotti multimediali.

I segmenti presi in considerazione sono quelli ormai classici e uniformemente definiti.
Si passa dal commercio elettronico al telebanking, dalla teledidattica ai servizi alle imprese, dall'intrattenimento ai servizi ai cittadini.

Per ogni segmento, oltre ad una breve presentazione delle caratteristiche dell'offerta e dei trend di sviluppo, il lettore trova le descrizione dei modelli economici che stanno alla base del servizio stesso e delle relative criticità che ne impediscano il decollo.
La presentazione dei casi di successo completa la parte interpretativadell'evolversi del settore e individua le modalità di intervento che hanno consentito l'affermarsi delle imprese dei singoli business.

Un capitolo specifico è stato dedicato alla descrizione della sperimentazione di televisione interattiva.
Tale focalizzazione deriva dalla necessità di programmare anche per Milano uno scenario in cui l'apparecchio televisivo diventi l'interfaccia multimediale più comune per l'utenza domestica.
Ciò che emerge dalla lettura delle numerose sperimentazioni descritte nel testo è la presenza di un elemento comune: l'utilizzo di Internet come piattaforma tecnologica e trasmissiva di riferimento. internet, quindi, si afferma sicuramente come il primo reale strumento di convergenza tra informatica, telecomunicazioni e media diventando diventando di fatto l'elemento trainante della futura società dell'informazione.
Un ulteriore elemento emerso dallo studio è dato dal fatto che lo sviluppo del mercato (e della conseguente offerta) non può prescindere dal consolidamento dei processi formativi e di alfabetizzazione destinati agli utenti.

Anche interventi normativi che agevolino l'utilizzo delle transazione elettroniche, come nel caso della validazione della firma elettronica o quella dei certificati amministrativi, non possono che agevolare uno sviluppo dell'offerta.
In questo quadro il Progetto MxM, grazie alle iniziative di promozione del sistema multimediale e allo studio approfondito delle problematiche giuridiche connesse, si pone come elemento di spinta per la diffusione e la crescita di tutte le iniziative multimediali attuali e future nella città di Milano.



Torna all'indice


Per maggiori informazioni, suggerimenti, segnalazioni scrivi a ReMida21