Volume MxM


PRESENTAZIONE
"Campus Universitario Multimediale"


Questo documento costituisce la sintesi delle indicazioni emerse nel corso delle attività del Gruppo di lavoro MxM “Campus Universitario Multimediale” che si e´ riunito tra aprile e luglio 1998.

Il Gruppo di lavoro, coordinato da Alberto Colorni (Politecnico), ha visto la partecipazione di Francesco Archetti (Università Statale), Roberto Bisiani (Università Statale), Marco de Marco (Università Cattolica), Paolo Paolini (Politecnico), Stefano Renzi (Università Bocconi), Antonio Santangelo (MxM), Maddalena Sorrentino (Università Cattolica) e Vittorio Vegetti (IULM).

Il nucleo di riflessione di base è stato costituito dal Documento Colorni (vedi Allegato n.1) e dall’esperienza sviluppata dal Centro METID del Politecnico in termini di nuove tecnologie per la didattica.
Le riflessioni qui riportate partono da una valutazione dei vantaggi ricavabili dall’avvio di un processo di integrazione della realtà universitaria milanese, soprattutto per migliorarne la competitività sul piano nazionale ed internazionale, e del ruolo trainante che in questo quadro potrebbe assumere la realizzazione di una rete che colleghi tutte le Università milanesi.

Si analizzano quindi le tipologie di servizi di interesse comune che tale rete potrebbe veicolare e su questa base si identificano alcuni servizi attivabili in una prima fase sperimentale. Per tale fase si ipotizza un percorso di fattibilità che, partendo dalla costruzione di un “modello didattico” comune, giunga fino alla definizione del business plan dell’iniziativa sperimentale.

Il documento si conclude con l’indicazione delle tappe in cui si potrà articolare la realizzazione del progetto “Campus Universitario Multimediale”.

Indice:
1. Gli elementi di quadro
2. Obiettivi e contenuti del progetto
3. Da dove incominciare
4. L’individuazione delle linee guida del progetto: costruire un modello didattico comune di riferimento
5. La manovra di innesco: studio di fattibilità dell’iniziativa sperimentale



Torna all'indice


Per maggiori informazioni, suggerimenti, segnalazioni scrivi a ReMida21