GALLERIA VITTORIO EMANUELE II

E' per antonomasia la "Galleria", il "salotto di Milano". La costruzione (1865-1877) è opera dell'architetto Giuseppe Mengoni, che al termine della costruzione vi trovò la morte. A forma di croce, ha i bracci che si incrociano in un ottagono in ferro e vetro;

è lunga in direzione nord-sud 196 metri e in direzione est-ovest m. 105.50, larga 14,50 ed alta 21, con una "punta" di 47 metri al vertice della cupola centrale. In galleria aprono le loro vetrine, ristoranti, bar, caffè, librerie, negozi di argenteria e di abbigliamento che richiamano Milanesi e turisti.