per la scuola a Milano

In collaborazione con
ItaliaNostra Ambiente e ReMida21 nuove tecnologie

ItaliaNostra
Associazione Nazionale per la tutela del patrimonio storico artistico e naturale della Nazione


CHI SIAMO



ItaliaNostra venne fondata il 29 ottobre 1955 (riconosciuta con D.P.R. 22/8/1958 n.1111) da Umberto Zanotti Bianco, Pietro Paolo Trompeo, Giorgio Bassani, Desideria Pasolini dall'Onda, Elena Croce, Luigi Magnani Rocca e Hubert Howard, i quali sentirono l'esigenza di associarsi per fronteggiare lo sviluppo economico e urbanistico disordinato e senza limiti che stava non solo trasformando ma anche devastando il Paese, con grave pericolo per il patrimonio storico artistico e naturale più importante del mondo (centri storici manomessi, crescita smodata delle periferie, abbandono zone montane, invasione del turismo e seconde case, ville storiche lottizzate, verde smangiato da urbanizzazione selvaggia).

Da iniziativa di pochi ItaliaNostra è diventata movimento di opinione con 200 sezioni sparse sul territorio e migliaia di soci. E' riuscita in oltre 40anni a evitare danni che avrebbero potuto essere irreversibili: ne fanno fede l'enorme, prezioso archivio di documenti, frutto di incessante opera di denuncia e protesta civile, il Bollettino nazionale, oltre 100 fra atti, studi, quaderni.

STATUTO
Gli scopi statutari sono elencati in un articolo dello Statuto che qui di seguito si riporta:

a) suscitare il più vivo interesse e promuovere azioni per la tutela, la conservazione e la valorizzazione dei beni culturali, dell'ambiente, del paesaggio urbano, rurale e naturale, dei monumenti, dei centri storici e della qualità della vita;

b) stimolare l'applicazione delle leggi di tutela e promuovere l'intervento dei poteri pubblici allo scopo di evitare le manomissioni del patrimonio storico, artistico ed ambientale del Paese e di assicurarne il corretto uso e l'adeguata fruizione;

c) stimolare l'adeguamento della legislazione vigente al principio fondamentale dell'art. 9 della Costituzione, alle convenzioni internazionali in materia di tutela dei patrimoni naturali e storico-artistici ed in particolare alle Direttive della Unione Europea;

d) collaborare alle attività ed iniziative aventi gli stessi fini;

e) sollecitare quanto opportuno, anche mediante agevolazioni fiscali e creditizie, per facilitare la manutenzione dei beni culturali ed ambientali e il loro pubblico godimento;

f) sollecitare anche mediante agevolazioni fiscali le donazioni allo Stato di raccolte o beni di valore storico, artistico e naturale al fine di una migliore valorizzazione;

g) promuovere l'acquisizione da parte dell'associazione di edifici o proprietà in genere, di valore storico-artistico, ambientale e naturale, o assicurarne la tutela ed eventualmente anche la gestione secondo le esigenze del pubblico interesse;

h) promuovere la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e naturale del Paese mediante opportune iniziative di educazione ambientale nelle scuole, formazione ed aggiornamento professionale dei docenti, nonché mediante attività di formazione ed educazione permanente nella società;

i) promuovere idonee forme di partecipazione dei cittadini e dei giovani in particolare alla tutela e valorizzazione dei beni culturali e del territorio;

l) volgere e promuovere iniziative editoriali relative alle attività e agli scopi dell'Associazione;

m) promuovere la formazione culturale dei Soci anche mediante viaggi, visite, corsi e campi di studio;

n) promuovere la costituzione o partecipare a federazioni di associazioni con fini anche soltanto parzialmente analoghi, nonché costituire consorzi e comitati con associazioni o affiliazioni o gemellaggi, conservando la propria autonomia;

o) in generale, svolgere qualsiasi altra azione che possa rendersi utile per il conseguimento degli scopi sociali.

CAMPI DI INTERVENTO E MODALITA'

Campi di Intervento

Tutela patrimonio artistico/architettonico
Tutela patrimonio naturale
Venezia
Centri Storici (degrado,tutela…)
Cultura (musei,biblioteche,teatri…)
Urbanistica (pianificazione,abusivismo…)
Mobilità (traffico,parcheggi,
infrastrutture…
)
Dissesto territoriale (frane,alluvioni,cave,incendi…)
Rifiuti (discariche,depuratori…)
Decoro urbano (arredo,pubblicità…)
Verde (agricoltura,parchi…) Coste/Isole minori
Energia/Fonti alternative
Didattica ambientale Visite e viaggi culturali

 

Modalità di Intervento

Comunicati Stampa
Conferenze Stampa
Tavole Rotonde
Convegni
Seminari
Proposte di Legge
Denunce/Appelli
Studi/ricerche
Restauri
Mostre itineranti
Schede didattiche
Dispense
Biblioteca
Filmati
audiovisivi
Pubblicazioni (libri/documenti/atti/bollettini)
Manifesti
Rassegna stampa

INIZIATIVE

ItaliaNostra, sezione di Milano, nasce nel 1956. Questi 45anni la vedono impegnata in tantissime iniziative su vari fronti (raccolte in un fascicolo cronologico disponibile in sezione). così sintetizzate :

Sul fronte urbanistico: con un libro bianco sulla Variante al PRG 1980, con un studio sulla Piazza del Duomo e dintorni, con un libro bianco sul degrado della città, con una ricerca/proposta 'Cento cose da fare per Milano', con un dossier sulle problematiche cittadine dalla cultura, al verde, al traffico, all'inquinamento, con continue denunce, prese di posizione, osservazioni, contro interventi speculativi e manomissioni in città e nei comuni dell'hinterland, con comunicati, tavole rotonde (Aria per Milano, Di verde si vive, Contro l'automobile. Per la Città, Sprecare No, Arredo urbano, ecc.), mostre (Natura da Salvare, Vivere in Lombardia...), raccolte firme per la chiusura del centro storico alle auto; con uno studio storico sul 'carcere di San Vittore'; con interventi, raccolte firme, osservazioni, comunicati per l'istituzione e la promozione del Parco Agricolo Sud Milano, con proposte di salvaguardia dei Navigli, con una nuova proposta di depurazione delle acque a Milano, con richieste di vincoli paesaggistici su importanti edifici storici sia in Milano sia in provincia; con uno studio sul 'Sistema verde Nord Milano'; con un documento di analisi e proposte sui parcheggi a Milano; con Osservazioni al Piano Urbano Traffico di Milano; con proposte di isole pedonali, in particolare nell'area storica del Ticinese e di un "Percorso verde" Milano-Parco Idroscalo, con interventi a tutela del Teatro alla Scala, della Stazione Centrale di Milano;

Sul fronte culturale: con documenti su: Vita culturale milanese, Palazzo Dugnani, Palazzo della Ragione, Palazzo Citterio, S. Paolo Converso, con tavole rotonde su Arte sacra, su Palazzo Reale; su Nuova vita per i monumenti; con costituzione di biblioteca di ca.3000 titoli sul patrimonio storico artistico e naturale e sua salvaguardia (consultabile su appuntamento) di cui 200 su musica/arte; con un Notiziario sui principali interventi della sezione; con la mostra Cento artisti per la città alla Permanente; con la creazione di un archivio fotografico sull' Art Decò a Milano; con serate e viaggi culturali per una maggiore conoscenza e sensibilizzazione alla tutela dei beni culturali e naturali; con concerti di musica classica/sinfonica; con un libretto sul Portale Maggiore del Duomo di Milano; con un concorso fotografico "Porte Portali Portoni"; con corsi su Il Vetro-Creatività e manualità Progettazione e produzione e su L'oggetto d'uso in argento "progettato del XX secolo;

Sul fronte del restauro: con contributi finanziari per il restauro della chiesa di Santa Maria Assunta in Calvenzano, di un affresco nell'abbazia di Chiaravalle, della Coffee House a Cassinetta di Lugagnano, dell'arazzo cinquecentesco 'Adorazione del Bambino' (Quadreria arcivescovile), dei cartoni dell'Appiani e del quadro 'Fanciulle fra colombi in un giardino'(Musei Civici), dei ritratti del Bossi (Galleria d'Arte Contemporanea), dell'Arcangelo Michele del Moroni, del San Gerolamo di Antoniazzo Romano e della Madonna con Bambino del Boltraffio (Museo Poldi Pezzoli); due codici antichi della Biblioteca Ambrosiana. In ottemperanza a un lascito testamentario Italia Nostra ha costituito il Fondo Enzo Monti che la impegna annualmente in vari restauri. Dopo quelli de: dipinto "S.Lucia" di Federico Bianchi detto il Crespino (chiesa di S. Marco), quadro "La facciata del Teatro alla Scala" di Angelo Inganni (Museo Teatrale alla Scala), quadro "Le nozze di Peleo e Teti" di Francesco Albani (Pinacoteca Ambrosiana), affresco dell'Elefante (Castello Sforzesco), Porta Maggiore del Duomo, opera del Pogliaghi; paliotto cinquecentesco (altare centrale, chiesa S.Giacomo,Zibido S.Giacomo); Granchio, terracotta del Molaroni (Castello Sforzesco), le sagme del Presepio del Londonio (chiesa di S.Marco) e altri ancora seguiranno.

Sul fronte del verde: in collaborazione con il Comune di Milano che le ha consegnato nel 1974 (con convenzione rinnovata ogni nove anni) un fondo di 35 ettari alla periferia milanese, per la creazione del 'Boscoincittà': parco/bosco fruito da migliaia di cittadini. Sull'area, ora di 80 ettari, sono stati realizzati gli 'Orti per il tempo libero' e un laghetto; nella cascina S. Romano, edificio del '500, ubicata nell'area, hanno sede la segreteria operativa, il gruppo didattico; la biblioteca, la foresteria. Il Boscoincittà, con il suo gruppo di animatori, è a disposizione della scuola materna e della scuola dell'obbligo per far conoscere l'ambiente e far capire, attraverso l'incontro con la realtà, le trasformazioni operate dall'uomo su di esso. Ha pubblicato due volumi: Un Boscoincittà e Orti urbani. Una risorsa (ed.Franco Angeli), un mini-libro Boschi per la città e numerose dispense su forestazione urbana, volontariato nei boschi; un notiziario "Sentieri in città"; ecc. Nel 1997 le è stata affidata, per nove anni, la sistemazione/manutenzione del Parco delle Cave. Con il Comitato locale, Italia Nostra si è, per anni, impegnata, per l'istituzione del Parco del Ticinello, finalmente approvata dal Comune di Milano nell'ottobre 2000.

Si è battuta per l'istituzione del Parco della Valle del Ticino. Ha dato vita, dopo il convegno su Parchi natura e boschi in città. Milano & New York, alla Fondazione Perilparco per il recupero dei parchi storici cittadini, in primis Parco Sempione. Ha contribuito alla stesura del Regolamento del Verde per Milano.

ItaliaNostra di Milano raccoglie attorno a sé annualmente oltre 1.500 soci, 500 docenti delle scuole di ogni ordine e grado, volontari, simpatizzanti; nonché migliaia di cittadini che usufruiscono del "Boscoincittà".

ITALIANOSTRA - Milano e la DIDATTICA AMBIENTALE dal 1976 al 2003

1976

Febbraio 1976 - Giugno 1976
I PROBLEMI DELL'AMBIENTE, IL PROBLEMA DELL'UTILIZZAZIONE E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE, STORIA DEGLI INSEDIAMENTI UMANI (Corso interprovinciale)

1978

Gennaio - Maggio 1978
Visite di studio a musei, biblioteche, parchi.
Ottobre 1978 - Aprile 1979
USO DELL'AMBIENTE DI MILANO E DEL SUO HINTERLAND (Corso interprovinciale annuale)
24-29 ottobre 1978
I SEGNI DEL PAESAGGIO COME ESPRESSIONE CONCRETA DELLA CULTURA (Corso residenziale interregionale Lombardia/Veneto)

1979

Ottobre 1979 - Maggio 1980
ARTE - ECOLOGIA - VERDE (Corso interprovinciale annuale)

1980

9 - 14 settembre 1980
COME LA SCUOLA PUO' CONOSCERE UN CENTRO STORICO INSERITO IN UN AMBIENTE AGRICOLO: CREMA E LA SUA CAMPAGNA (Corso residenziale interprovinciale)
Ottobre 1980 - Aprile 1981
ARCHITETTURA - INQUINAMENTO - TERRITORIO (Corso interprovinciale annuale)

1981

Aprile 1981 - Aprile 1982
CORSO DI FORMAZIONE E QUALIFICAZIONE PER ADDETTI AI MUSEI ED ALLE ATTIVITA' CONSERVATIVE DEI BENI CULTURALI Ottobre 1981 - Aprile 1982
IL VERDE IN CITTA' (Corso interprovinciale annuale)
19 - 25 ottobre 1981
APPROCCIO CRITICO ALLA LETTURA DEL PAESAGGIO. UN ESEMPIO: L'OLTREPO PAVESE (Corso residenziale interprovinciale)

1982

11 - 14 settembre 1982
DIDATTICA DELL'EDUCAZIONE AMBIENTALE NELLE TRE FASCE SCOLASTICHE (Corso residenziale interprovinciale)
Ottobre 1982 - Aprile 1983
OLTRE LA SOCIETA' DEI CONSUMI, PER UNA CULTURA DEL RISPARMIO (Corso-laboratorio interprovinciale annuale)
18 - 24 ottobre 1982
LETTURA DI UNA CITTA'. UN ESEMPIO: PAVIA. (Corso residenziale regionale)

1983

Ottobre 1983 - Aprile 1984
CONOSCERE PER CAPIRE: L'ARTE A MILANO (Corso interprovinciale annuale)
15 - 22 ottobre 1983
Rapporto uomo/ambiente. LA CONOSCENZA DEL TERRITORIO: IL VERDE. (Corso residenziale regionale)
7 - 13 novembre 1983
LETTURA DEL TERRITORIO AGRICOLO, IN PIANURA, COLLINA, MONTAGNA (Corso residenziale interprovinciale)

1984

Ottobre 1984 - Aprile 1985
COLLOQUIO DIRETTO CON I CENTRI STORICI DI MILANO E DELLA LOMBARDIA: VISITE E GITE SCOLASTICHE (Corso interprovinciale annuale)
23 - 28 ottobre 1984
RAPPORTO UOMO/AMBIENTE: Lettura di una città. (Corso residenziale regionale)

1985

20-21 aprile 1985
LA DIDATTICA DELLA EDUCAZIONE AMBIENTALE (Corso residenziale)
Ottobre 1985 - Aprile 1986
LA SALUTE A MILANO (Corso interprovinciale annuale)
20 - 24 novembre 1985
LA DIDATTICA DEI BENI CULTURALI NELLA SCUOLA SUPERIORE (Corso residenziale regionale)

1986

Settembre-ottobre-novembre 1986
UN VIAGGIO COS'E'. UN VIAGGIO PERCHE'. (Corso semi-residenziale regionale)
Ottobre 1986 - Maggio 1987
MILANO. I SUOI ARTISTI, I SUOI MECENATI (Corso interprovinciale annuale)
5 - 9 novembre 1986
LE TRASFORMAZIONI DEL PAESAGGO LOMBARDO NEL NOVECENTO (Corso residenziale regionale)

1987

Settembre - ottobre - novembre 1987
IMMAGINI DI MILANO DAL DOPOGUERRA AD OGGI (Corso semi-residenziale regionale)
Ottobre 1987 - Maggio 1988
MILANO E LA LOMBARDIA: DAI MATERIALI ALLE OPERE (Corso interprovinciale annuale)
24 - 29 ottobre 1987
IL PATRIMONIO D'ACQUE IN LOMBARDIA (Corso residenziale regionale)
12 e 17 novembre 1987
PER CONOSCERE TORBA (incontri per programmare visite scolastiche)

1988

Ottobre 1988 - Maggio 1989
L'ALBERO NELLA CITTA', NELL'ARTE, NEL SUO AMBIENTE NATURAL(Corso interprovinciale annuale)
8 - 12 novembre 1988
DEGRADO E RECUPERO DELL'AMBIENTE IN LOMBARDIA (Corso residenziale regionale)

1989

Gennaio - Marzo 1989
Visite guidate su "LA RAPPRESENTAZIONE DELLA NATURA NELL'ARTE" (ambito Corso 88/89)
Ottobre 1989 - Maggio 1990
IL LAVORO NEL TEMPO. TRADIZIONE, ARTIGIANATO ARTISTICO E NUOVE PROFESSIONALITA' (Corso interprovinciale annuale)
7 - 11 novembre 1989
IPOTESI DI UN NUOVO MODELLO DI SVILUPPO PER LA SOCIETA' ATTUALE (Corso residenziale regionale)

1990

Gennaio/Marzo 1990
UOMO/AMBIENTE: PROBLEMI E INTERVENTI (Corso interprovinciale)
Marzo - Maggio 1990
Visite guidate su "TRA ESTETICA E FUNZIONALITA': ALLA SCOPERTA DELLE ARTI APPLICATE"
Ottobre 1990 - Maggio 1991
UMANESIMO PASSATO - UMANESIMO FUTURO (Corso interprovinciale annuale)
6 - 10 novembre 1990
L'AMBIENTE, LA CULTURA MULTIETNICA E I GIOVANI (Corso residenziale regionale)

1991

Gennaio - Marzo 1991
Visite guidate su "CULTURA E SOCIETA' ALLA CORTE DEGLI SFORZA"
Ottobre 1991 - Maggio 1992
MILANO. CITTA' D'ARTE E DI CULTURA APERTA ALL'EUROPA? (Corso interprovinciale annuale)
5 - 9 novembre 1991
AMBIENTE E NUOVE PROFESSIONALITA' (Corso residenziale regionale)

1992

Marzo/aprile 1992
EDUCAZIONE AMBIENTALE: ESPERIENZE DIDATTICHE (Corso interprovinciale)
Ottobre 1992 - Maggio 1993
IL TERRITORIO DEPOSITARIO DI CULTURA (Corso interprovinciale annuale)
3 - 7 novembre 1992
ASPETTI STORICO-ARTISTICI E SOCIO-ECONOMICI DI UN'AREA LOMBARDA. LA FRANCIACORTA (Corso residenziale regionale)

1993

Marzo/aprile 1993
APPROCCIO AL MUSEO (Corso interprovinciale)
Ottobre 1993 - Maggio 1994
RICONQUISTARE LA CITTA' (Corso interprovinciale annuale)
21 - 23 ottobre 1993
RITROVARE NELL'AMBIENTE UNA NUOVA IDENTITA' CULTURALE (Corso residenziale regionale)

1994

Marzo-aprile-maggio 1994
CONOSCIAMO L'AMBIENTE ATTORNO ALLA CITTA' (Corso interprovinciale)
Ottobre 1994 - Maggio 1995
VEDERE, SENTIRE, PERCEPIRE - Mutamenti nel rapporto Uomo-Natura-Arte nel corso del XX secolo (Corso interprovinciale annuale)

1995

Marzo - aprile - maggio 1995
VIAGGIO A RITROSO LUNGO LA SPONDA DESTRA DELL'ADDA: DALLA FOCE A GARLATE. (Corso interprovinciale)
Ottobre 1995 - Maggio 1996
CONSAPEVOLEZZA E RESPONSABILITA' NELLA SOCIETA' DEL NOSTRO TEMPO (Corso interprovinciale)

1996

Aprile - maggio 1996
VERDE PUBBLICO E VERDE PRIVATO -VERDE COSTRUITO E VERDE SPONTANEO (Corso interprovinciale)
Ottobre 1996 - Maggio 1997
L'ARTE, SPECCHIO DELLA STORIA (Corso interprovinciale)

1997

Gennaio - Febbraio 1997
INTEGRAZIONE FRA MUSICA E ARTE - Sinergia fra le diverse espressioni artistiche(Corso interprovinciale)
Ottobre 1997 - Maggio 1998
NOVECENTO: Problematiche, linguaggi, opere. (Corso interprovinciale)

1998

Gennaio - Marzo 1998
MUSICA E...: ALTRI LINGUAGGI (Corso interprovinciale)
Ottobre 1998 - 1999
DELLA BELLEZZA E DELL'UTILITÀ DEL PAESAGGIO (Corso interprovinciale)

1999

Gennaio - Marzo 1999
MUSICA: SPECCHIO DI PAESAGGI (Corso interprovinciale) Ottobre 1999 - Maggio 2000
MILLE E ANCORA MILLE - Scenari E Prospettive Di Fine Millennio (Corso interprovinciale)

2000

Gennaio - Marzo 2000
LA MUSICA: DALL'ASTRAZIONE ALLO SPETTACOLO (Corso interprovinciale)
Ottobre 2000-Aprile 2001

LA DIMORA E L'ABITO (Dal Medioevo al Settecento) (Corso interprovinciale)

2001

Gennaio -Marzo 2001
L'OPERA, ABBRACCIO TRA ITALIA E EUROPA (Corso interprovinciale)
Ottobre 2001 - Maggio 2002
LA DIMORA E L'ABITO (Dal Settecento alla Contemporaneità) (Corso interprovinciale)

2002

Gennaio-Marzo 2002
IL NOVECENTO "Accordi" internazionali (Corso interprovinciale) Ottobre 2002 -Maggio 2003
LA "CITTA' DELL'UOMO" (Corso interprovinciale)
visualizza la locandina

2003

Gennaio- Aprile 2003
RIFLESSI E RIFLESSIONI - Il potere evocativo della musica (Corso interprovinciale)
visualizza la locandina

Italia Nostra di Milano possiede la trascrizione delle lezioni dei vari Corsi. Si sottolinea che la trascrizione non è stata rivista dal relatore. Chi è interessato, può farne richiesta alla segreteria di Italia Nostra (da Lunedì a venerdì dalle 14 alle 18, tel. 02786461400 - 028056920 Fax 02875950 e-mail: itnostra@tiscalinet.it) Contributo stampa cad. relazione: 3€.

  • Negli anni precedenti il 1976 furono organizzati incontri con docenti e con scolaresche, non strutturati però come Corsi di aggiornamento.
  • Negli anni Settanta/Ottanta sono state pubblicate oltre venti dispense didattiche sui temi legati alle finalità dell'Associazione; sono stati inoltre realizzati oltre 15 'audiovisivi' (diapositive con testo) ·
  • Nel 1979 l'Associazione ha organizzato con il TCI un Concorso per alunni delle scuole elementari e delle scuole medie inferiori di Milano e provincia sul tema "Il vostro quartiere ieri e oggi".

Iscriversi a ItaliaNostra
vuol dire essere protagonisti della difesa dei beni culturali e ambientali

Quote Iscrizione 2003 (anno solare)
(tramite ccp 31653207 o assegno bancario o bonifico o direttamente in Segreteria-anche con bancomat/carta di credito) Socio Ordinario: € 31 - Aderente Familiare/Giovane/Studente: € 20 -Socio Sostenitore: € 80 La quota associativa, come qualsiasi altra donazione o liberalità a ItaliaNostra Onlus, può essere detratta nella dichiarazione dei redditi (art. 13 d.l.g.s. 460/97)
2002/2003

 

Per maggiori informazioni, suggerimenti, segnalazioni scrivi a ReMida21