Lo stato dell'arte della diffusione delle nuove tecnologie nelle scuole italiane

Una volta identificati gli obiettivi a cui eEurope tende, occorre posizionare le scuole italiane rispetto a tali obiettivi. In questo documento sono considerati i seguenti parametri:

  • la dotazione di PC per la didattica;
  • l'accesso ad Internet;
  • · l'infrastruttura di rete locale.

Lo stato dell'arte nella dotazione di PC

L'indagine SIRMI del marzo 2000 ha quantificato il parco PC nelle scuole pubbliche italiane, che riportiamo nella tabella seguente.

Parco PC nelle scuole pubbliche italiane secondo l'indagine SIRMI
Fonte: SIRMI 2000

I PC dedicati alla didattica nel totale delle scuole pubbliche italiane sono poco più di 250.000, con un rapporto allievi per PC poco al di sotto di 25, un livello assolutamente lontano dagli obiettivi di eEurope.
In particolare sono le scuole elementari ad essere molto lontane da questi obiettivi (circa 63 studenti per PC), mentre le scuole superiori appaiono ormai non eccessivamente lontane dall'obiettivo medio di 10 allievi per PC, posizionandosi poco al di sotto di 14.

Lo stato dell'arte nell'accesso ad Internet

Secondo l'indagine SIRMI nel 2000 il 70% delle scuole pubbliche italiane erano connesse ad Internet, con una punta di oltre il 93% per le scuole superiori.

% scuole connesse ad Internet

% scuole connesse ad Internet
Elementari
Medie Inferiori
Medie Superiori
Totale
Scuole SIRMI
61,20%
93,10%
70%

Fonte: SIRMI 2000

Va però sottolineato che si tratta di dati che indicano solo l'esistenza di un collegamento, senza specificare il numero di PC collegati e l'adeguatezza rispetto al numero di utenti.

Lo stato dell'arte nell'infrastruttura di rete locale

L'infrastruttura tecnologica delle scuole può essere quindi così descritta: un cablaggio strutturato nell'edificio scolastico (comprese le sedi distaccate) che arrivi in tutte le aule, un'infrastruttura informatica che colleghi tutti i PC (o la gran parte di essi) in rete locale/intranet, ed il collegamento a larga banda di tale rete ad Internet, al fine di consentire la navigazione in contemporanea di un numero adeguato di utenti.
Rispetto a tale configurazione-obiettivo possiamo definire tre tipologie di scuole a seconda dello stato dell'arte:

  • Rete inesistente o insufficiente - pochi PC
    Scuole che hanno pochi computer singoli, tipicamente in un'aula multimediale e negli uffici di segreteria. In qualche caso i PC sono collegati in rete tra di loro, ma per condividere risorse non particolarmente pregiate (in particolare stampanti). Il collegamento ad Internet è limitato ad un numero molto esiguo di PC, non essendo la rete pensata per questo. La maggior parte delle scuole (54%) rientra in questa tipologia (vedi tab.3). Sotto il 50% si trovano solo gli istituti superiori, dei quali solo un quarto non ha una rete locale adeguata.
  • Rete esistente ma solo nelle aule multimediali - niente PC nelle classi
    Scuole che hanno una buona infrastruttura informatica di base, cioè un buon numero di PC in rete locale, generalmente tutti collegati ad Internet, in quanto fanno parte, di norma, di un'adeguata aula multimediale, ma non hanno computer nelle aule. Poco meno della metà delle scuole (il 44%) si trova in questa condizione. Quasi i tre quarti delle superiori si trova in questa situazione.
  • Infrastruttura di rete e PC in aula esistenti
    Scuole che hanno una buona infrastruttura di base e già i computer nelle aule, tutti o quasi collegati in rete locale. Solo una quota molto esigua di scuole (il 2%) si trova in questa situazione. Questo dato appare indipendente dal grado di scuola, derivando più che altro da una particolare sensibilità del capo d'istituto. Questo dato è stato ricavato in particolare estrapolando i dati del PSTD sulle scuole che avevano sistemato i PC acquistati con il progetto 1 B uno per ogni aula, e stimando l'incidenza di quella scuole tra queste che hanno sviluppato una rete locale.

Lo stato dell'arte delle scuole italiane rispetto a tale ripartizione è stato calcolato a partire dall'elaborazione dei dati sulle scuole ReMida21 ed estrapolato sul totale delle scuole italiane utilizzando i dati SIRMI e MPI/PSTD.

Ripartizione % delle scuole italiane per tipologia di infrastruttura tecnologica

Elementari
Medie Inferiori
Medie Superiori
Istituti Comprensivi
TOTALE
Scuole prive di rete locale o con rete locale insufficiente
74%
59%
25%
65%
54%
Scuole con rete locale, prev. nelle aule multimediali
24%
39%
73%
33%
44%
Scuole già cablate con PC nelle classi
2%
2%
2%
2%
2%
100%
100%
100%
100%
100%

Fonte: Elaborazione Between su dati SIRMI, MPI/PSTD, ReMida 21