Reti scolastiche
 
 


Attraverso la costituzione di una rete interscolastica è possibile collegare diverse scuole di vari livelli e specializzazione; il vantaggio di tali soluzioni è la condivisione di dati e risorse dei singoli sistemi informativi. La realizzazione di tali reti deve essere preceduta da una attenta fase progettuale, necessaria per la corretta integrazione delle varie realtà.

Segnaliamo l’esperienza del progetto “Tutti in rete” dell’istituto ITCS Parco Nord all’indirizzo: http://www.itcsparconord.it

Oggi il Progetto “Tutti in rete”  si presenta come una rete di 36 scuole di ogni ordine e grado dei comuni dell’area nord della provincia milanese, finalizzato sia a creare fra le istituzioni scolastiche sinergia e collaborazione nel processo per lo sviluppo delle tecnologie informatiche e multimediali in ambito didattico e/o amministrativo, sia a offrire al territorio nuovi e avanzati servizi formativi e informativi, come ad esempio il rilascio della Patente Europea del Computer (ECDL).

Tecnologie abilitanti all’implementazione di una rete interscolastica sono le seguenti:

ADSL (Asynchronous Digital Subscriber Line)

L’ADSL è una tecnologia che consente di utilizzare il normale doppino telefonico per effettuare connessioni a larga banda sbilanciata nei due versi trasmissivi (Upstream e Downstream) e di utilizzare contemporaneamente il telefono per la trasmissione della voce. L’utente finale infatti è in grado di effettuare una conversazione telefonica mentre è collegato ad Internet. Nella direzione Internet verso la sede scolastica (downstream) la velocità di collegamento massima che la tecnologia può sostenere è di 640Kbps; mentre nella direzione scuola-Internet (upstream) la massima velocità raggiungibile è di 128Kbps.

Il costo di questa connessione è generalmente rappresentato da una tariffa a canone fisso annuale, non ci sono scatti telefonici per il collegamento ad Internet e gli scatti telefonici vengono conteggiati solo per le chiamate vocali.

Circuito dedicato (Circuito Diretto Numerico)

Il modo più semplice e sicuro per connettere due o più sedi scolastiche è attraverso l'utilizzo di un circuito dedicato. L'utilizzo di circuiti dedicati per connettere due o più sedi scolastiche è consigliabile per un numero alto di ore di collegamento e qualora le sedi siano ubicate in ambito urbano o comunque non siano molto distanti. Il prezzo legato a questa tipologia di collegamento è infatti direttamente proporzionale alla distanza coperta e alla velocità utilizzata, pertanto per effettuare collegamenti distanti (per esempio in ambito interurbano) si consiglia l'utilizzo di reti private virtuali. Le velocità disponibili utilizzando il Circuito Dedicato coprono un arco di valori compreso tra 64 Kbps e 155 Mbps, anche se per le scuole appaiono sufficienti velocità fino a 2 Mbps.

Poiché i costi di un Circuito Dedicato non sono inferiori a circa € 3615 (L.7.000.000 circa) annui (per un collegamento urbano a 64 Kbps).

Con entrambe le tecnologie consigliamo l’implementazione di una VPN (Virtual Private Network), una rete virtuale privata, che attraverso il criptaggio dei dati ne consente il trasferimento in modo sicuro. Utilizzando ADSL con l’aggiunta di una VPN si ha una riduzione dei costi rispetto alla connessione di tipo diretto su rete dedicata CDN, soprattutto se i collegamenti tra le scuole sono al di fuori dall’ambito urbano.