Rassegna stampa



Torna all'indice della rassegna stampa

"Quanti giovani nella Rete"



Tratto da : Corriere della Sera
Autore: Laura Cuppini
Il: 30-05-01

"Internet alla conquista della città: da domani al 24 giugno una grande kermesse.
In classe 7.600 << alfabetizzati>>, saranno premiate le scuole con i siti migliori
.

Eppur qualcosa si muove. Parlando di informatizzazione, Milano, considerata baluardo italiano delle nuove tecnologie, offre alle giovani generazioni un panorama molto variegato, in cui situazioni d'avanguardia convivono con altre più arretrate che frenano il desiderio di aperture culturali. Ma, senza dubbio, qualcosa si muove. Soprattutto se si pensa che - stando ai risultati di una ricerca realizzata da Niche Consulting nel 2000 su commissione di <<Milano per la Multimedialità>> (MxM)- il 57 per cento degli studenti fa uso del PC (e il 23 per cento utilizza Internet) rispetto al 37 per cento (14 per cento per quanto riguarda l'uso della Rete) del dato nazionale. Andando più nello specifico: il 42 per cento degli scolari milanesi delle elementari sa usare il pc, mentre nelle medie inferiori e superiori il dato sale rispettivamente al 59 e al 62 per cento. Anche i numeri della Rete sono piuttosto alti: troviamo un 16 per cento nelle medie inferiori, contro il 23 per cento e il 44 per cento delle superiori e dell'università.

Tutti dati in rapida crescita, che vanno presi con le pinze risalendo a un anno fa. Ma nel frattempo non sono state fatte altre ricerche nel campo; i prossimi dati saranno quelli -disponibili a metà giugno- di bilancio delle attività realizzate nelle scuole di Milano e provincia da MxM nell'ambito del progetto ReMida21.

Un lavoro capillare di informazione e introduzione al web che consiste in corsi suddivisi in diversi livelli di apprendimento (dai corsi base di conoscenza de pc fino alla progettazione di pagine web), a seconda del tipo di scuola e delle conoscenze informatiche di base. Un progetto che sembra aver dato buoni frutti (7600 persone alfabetizzate, tra studenti, docenti, genitori e personale non docente) e che giusto l'altro ieri è stato insignito del prestigioso E-business Award dell' IBM per la categoria <<no profit>>.

Quaranta scuole, tra le oltre duecento coinvolte, hanno raggiunto la fase finale del percorso, realizzando e mettendo in Rete un proprio sito Internet, i migliori dei quali saranno premiati il 6 giugno al Palazzo delle Stelline.

Ed è sempre il gruppo di lavoro di MxM che, su iniziativa dell'Assessorato alle Periferie del Comune, sta portando avanti un progetto che vede coinvolto il quartiere di Ponte Lambro, uno dei più disagiati della città: lì è stato allestito un laboratorio informatico multimediale dove è possibile seguire corsi di base per l'uso del computer e di Internet tenuti dagli esperti di informatica per la didattica di MxM; a usufruire dell'opportunità sono soprattutto i bambini della scuola elementare <<Ucelli di Nemi>>, ma anche -in misura minore- i loro insegnanti e genitori. Inizialmente, i piccoli navigatori metteranno on line alcuni disegni e così cominceranno a conoscere le potenzialità di Internet. Sicuramente un'occasione per dimostrare che la Rete può essere amica dei bambini, anche di quelli << condannati>> a vivere l'isolamento delle zone di periferia di una grande città."


Per maggiori informazioni, suggerimenti, segnalazioni scrivi a ReMida21