ECDL

modalità esame: il sistema ALICE



A partire dal mese di settembre 2001 in ottemperanza alle nuove direttive emesse da AICA, in ogni test conduce gli esami ECDL utilizzando ALICE (Automatic ecdlLICence Evaluator), un nuovo sistema che automatizza in modo integrale gli esami che abilitano al rilascio del diploma ECDL la patente europea del computer.

Con l'adozione di ALICE l'effettiva capacità di un candidato viene accertata in due modi diversi:

- mediante domande chiuse: in questo caso il candidato deve scegliere la risposta in un elenco di alternative e il sistema verifica se la scelta è corretta (test a scelta multipla).

- mediante l'effettivo svolgimento di compiti: in questo caso, invece, al candidato viene richiesto di eseguire dei compiti simulando l'ambiente software relativo e il sistema verifica se li ha svolti correttamente (test di tipo operativo).

Concettualmente, il primo approccio misura il "sapere" (knowledge testing), mentre il secondo misura il "saper fare" (performance testing).

L'automazione dei test di tipo operativo è coerente con le finalità del programma ECDL, che mira ad appurare, con l'eccezione del primo modulo, la capacità del candidato ad usare il computer in una concreta situazione di lavoro.

A tale scopo il sistema ALICE impiega test di tipo operativo in tutti i 6 moduli pratici, mentre il modulo 1 ("Concetti di base della Tecnologia dell'Informazione"), essendo per sua natura di tipo teorico, è realizzato con test a scelta multipla.


   

Per maggiori informazioni, suggerimenti, segnalazioni scrivi a ReMida21