"Il libro di Arlecchino"

"Racconto di una maschera"

 

Circolo Didattico "Mantegna" Sc. Elem. Aporti
Elisa III B

Il folletto


La maschera doveva essere originale e per questo che mi sono ispirata alle maschere greche . L' idea del folletto mi è venuta dopo. Ho fatto la maschera sorridente per esprimere allegria e simpatia e anche per raccontare la storia di un bambino… C' era una volta un bambino che, per Carnevale, voleva una maschera, ma non una maschera qualsiasi, una maschera originale. Il bambino, che si chiamava Pietro, un giorno così,per caso, si trovò a camminare in una via a lui sconosciuta e dalla casa di un druido ( ma lui non lo sapeva , per via che non era mai stato in quel luogo) sentì la parola " maschera". Incuriosito, Pietro si avvicinò. Il druido stava parlando con un'altra persona alla quale diceva : "Per una maschera stupenda , basta fondere del ferro insieme a delle ortiche, ma….." Secondo voi, come andrà a finire la storia ? Divertitevi a completarla!

Vuoi realizzare IL FOLLETTO? Io ho fatto così

Ho piegato il foglio a metà. Ho disegnato metà maschera greca, disegnando un occhio e metà bocca lungo la piegatura. Ho ritagliato la bocca. Per ritagliare l'occhio ho fatto un buchino con la biro dentro la sagoma dell'occhio, poi ho fatto passare la lama delle forbici nel buchino e ho ritagliato l'occhio. Ho ritagliato il contorno della maschera. Ho ritagliato un triangolino di carta bianca e l'ho appallottolato; l'ho incollato nello spazio tra gli occhi e la bocca e l'ho colorato con righette rosse. Ho ritagliato due triangolini e li ho incollati alla bocca come denti ; li ho colorati di giallo. Ho tagliuzzato un rettangolo e l'ho piegato a metà , incollandolo alla sommità della maschera per ottenere i capelli. Li ho colorati di giallo. Con i ritagli rimasti , ho realizzato i pomelli delle guance,colorandoli con il pennarello rosso.

 

  indietro

Per maggiori informazioni, suggerimenti, segnalazioni scrivi a ReMida21